per una società senza più classi, guerra e sfruttamento

marzo 20th, 2015 at 11:07

Hardcore Against Repression 2! Benefit per il Gramigna!

BENEFIT GRAMIGNA

marzo 14th, 2015 at 17:36

Al fianco della Resistenza palestinese, di tutte le resistenze e le lotte di liberazione

NO EXPO NO ISRAELE

Diffondiamo qui sotto e in allegato l’appello del Fronte Palestina a convergere a Milano il 25 Aprile per contrastare il tentativo di egemonia sionista rispetto alla ricorrenza della Liberazione. In allegato anche gli ultimi comunicati del Fronte Palestina sulle intimidazioni dei giornali di regime e sul recente vergognoso voto del parlamento italiano sul cosiddetto stato palestinese.

Milano, 25 Aprile 2015 sempre!
Al fianco della Resistenza palestinese,

di tutte le resistenze e le lotte di liberazione

Leggi »

marzo 11th, 2015 at 14:16

Se avessero qualcosa per cui vivere, non spierebbero le nostre vite

Riceviamo e pubblichiamo un comunicato dell’Assemblea della Marzolo Occupata.

O

Grave provocazione a un compagno della Mensa Marzolo occupata.

Qualche settimana fa avevamo informato come il 30 gennaio scorso alcuni pompieri, insieme a rappresentanti di ESU (Ente Regionale per il Diritto allo Studio), Università e agenti della digos, si presentarono alla Marzolo occupata per accertare lo stato dell’adiacente studentato Fusinato a seguito della segnalazione di un danno sul tetto da parte di un vicino.

Le operazioni di controllo del tetto, fatte fare esclusivamente ai pompieri, si conclusero velocemente e senza dare particolari informazioni ai compagni sugli interventi futuri.

Nei giorni scorsi personale digos si presenta per due volte di seguito sul posto di lavoro di un compagno che avevano contattato al telefono esibendo a colleghi e datore di lavoro distintivi e fogli da notificargli. Durante la prima “visita” il compagno non era di turno, nella seconda gli viene notificato un biglietto d’invito a presentarsi formalmente in questura, pena l’essere denunciato per “inosservanza dei provvedimenti dell’autorità”. L’urgente motivo? Essere messi in contatto con un referente dell’Università riguardo i lavori al tetto della Fusinato. Questa infame e sporca provocazione, mirante esclusivamente a creare terra bruciata nel posto di lavoro del compagno, è inaccettabile! Leggi »

marzo 8th, 2015 at 14:08

Le donne russe impugnarono la torcia della rivoluzione proletaria e incendiarono il mondo intero

 Senza titolo-1Pubblichiamo un testo della compagna Aleksandra Kollontaj del 1920 che ripercorre la storia dell’8 marzo e del suo alto valore di lotta rivoluzionaria.

a

Una celebrazione militante [1]

a

La Giornata delle Donne (o Giornata delle donne lavoratrici) é una giornata di solidarietà internazionale e un giorno per ricordare la resistenza e l’organizzazione delle donne proletarie.

Ma questa non è una giornata speciale solo per le donne. L’8 marzo è una data storica e memorabile per gli operai e i contadini, russi e di tutto il mondo. Nel 1917, in questo giorno prese avvio la grande Rivoluzione di Febbraio [2]. Furono le operaie di Pietrogrado ad iniziare questa Rivoluzione; furono esse che decisero di innalzare la bandiera dell’opposizione allo zar e ai suoi sostenitori. E così questo giorno, per noi, è una doppia celebrazione.

Ma se questa è una festa per tutto il proletariato perché la chiamano Giornata della donna? Perché teniamo incontri e celebrazioni dedicate in modo particolare alle operaie e alle contadine? Non può questo, forse, offuscare l’unità e la solidarietà della classe lavoratrice?

Per rispondere a queste domande dobbiamo fare un passo indietro. A come e perché fu organizzata la Giornata della donna. Leggi »

  • EVENTI

  • PEDRO VIVE NELLE LOTTE – 9 MARZO 1985

  • 30 ANNI DI CARCERE E DI RESISTENZA!

  • LA BRECCIA N3

  • Ciao compagno Alfredo!